Lettura di settembre: omaggio a Raimon Panikkar

panikkar

Il 26 agosto si è spento all’età di 92 anni Raimon Panikkar. Lo ricordiamo soprattutto come un uomo la cui vasta erudizione non ha mai infirmato la schietta e profonda umanità. Un’umanità che ha conferito al suo prodigioso andirivieni tra la lingua dei vedas e le lingue occidentali una grazia e una sobrietà particolari. Forse per questo Heidegger, a cui lo univa un’intensa reciproca simpatia, gli dedicò il dettato Die Sprache – La lingua madre. Eudia lo ricorda con la lettura di settembre: la traduzione di un suo breve saggio su Parola e silenzio.

A word is dead When it is said, Some say.
I say it just Begins to live That day. a (Emily Dickinson) a

Panikkar - Parola e silenzio