The Henry Miller collection

MillerWithNude

Henry Miller legge da Primavera nera (1949)

1. Third or Fourth Day of Spring (28’44”)

2. Jabberwhorl Cronstadt (33’53”)

Henry Miller legge dal Colosso di Maroussi (1949)

1. New York (25’04”)

2. A Jazz Passacaglia & A letter from London
(A tribute to H.Miller by Lawrence Durrell and Alfred Perles ) (24’37”)

___________________________________________

Dinner with Henry (1979) di Richard Young

Henry Miller discorre a tavola della sua vocazione di scrittore. “Penso che morirò con la penna in mano…”. Racconta la vita di Blaise Cendrars. Spiega che i Francesi non sono capaci di fare l’ossobuco…

______________________________________________

Bathroom monologue (1-3)

Monologo nel bagno della sua casa di Pacific Palisades (CA)

_____________________________________________

«In superficie, dove infuriano le battaglie storiche, dove tutto è interpretato in termini di denaro e potere, c’è forse affollamento, ma la vita inizia solo quando ci si lascia cadere al di sotto della superficie, quando si abbandona la lotta, quando ci si immerge e si scompare alla vista. Ora posso con altrattanta facilità sia scrivere sia non scrivere: non c’è più costrizione, non c’è più alcun aspetto terapeutico in questo. Qualsiasi cosa faccia, la faccio per pura gioia: lascio cadere i miei frutti come un albero maturo. Ciò che il lettore medio o i critici ne fanno, non mi riguarda. Non stabilisco valori: defeco e mi nutro. Niente più di questo. […] Ho superato il problema sociale morendo.»

(da Riflessioni sulla scrittura, in Il giudizio del cuore, trad. di Fiorelsa Iezzi, Marinotti 2006, p. 31)

______________________________________________

The Henry Miller Library (Big Sur, California)

Returns to Paris (an excerpt from Henry Miller, Happy Rock, by Brassaï)