Lettura di agosto

La lettura di agosto è una nota di Gino Zaccaria sulla fenomenologia quale «pristina vocazione del Da-sein alla traduzione dell’essere […] in sonante dizione».

{quickdown:140}